Text Size
Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Venerdì 24 Novembre 2017

La "Quartina" del Rione

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

 

 

RIONE GIOVANI MAESTRI

   

Festa di Sant’Anastasia

CALATA DELLE QUARTINE”

Le “Quartine”, costituite da drappi di stoffe pregiate, per il Rione Maestri di colore bianco e azzurro con ai lati due cordoni dorati ed in testa la corona, sono i simulacri delle bandiere di guerra della cittadina usate negli scontri avvenuti tra il 1061 ed il 1094 tra i Normanni e gli Arabi. Sopite le lotte per la conquista, sulle “Quartine”, i simboli di guerra vengono sostituiti dalle immagini di Santa Anastasia patrona del borgo.

Il primo re di Sicilia fu Ruggero II d’Altavilla, figlio di Ruggero I d’Altavilla Gran Conte di Sicilia, l’investitura di Ruggero II avvenne nel nella notte di Natale del 1130 ad opera di Papa Anacleto II, a quell’epoca il regno di Ruggero II comprendeva tutto il sud Italia e la Sicilia facendone per lungo tempo il regno più potente dell’Occidente cristiano.

Quest’anno il Rione Maestri con la “ Calata delle Quartine”, rievoca proprio il periodo storico tra il 1061 al 1198, ovvero dall’inizio della conquista normanna in Sicilia con la dinastia Altavilla sino alla sua estinzione, come casa regnante, con Guglielmo III d’Altavilla morto nel 1198.


   

 

Festa in onore della Patrona “Santa Anastasia”

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

L’Appuntamento clou dell’estate a Motta S. Anastasia, è rappresentato dai festeggiamenti in onore della Patrona “ Santa Anastasia”.

L’Associazione, nei giorni che vanno dal 22 al 25 Agosto di ogni anno è impegnata, nella preparazione e nella realizzazione della festa in onore della nostra Santa Patrona Sant’Anastasia, che si articola in cinque giorni di celebrazioni religiose inframmezzate da spettacoli folkloristici.

tra le manifestazioni proposte, spiccano la sfilata in costume medievale, per la rievocazione storica denominata “ Calata delle Quartine”, realizzata ogni anno con temi e personaggi dell’epoca diversi, e lo spettacolo degli Sbandieratori tenuto nel centro storico del paese.